Triennale di Milano. Cracco Coffee Design
Edifici per attivitĂ  culturali e ricreative - Bar, ristoranti, mense
Michele De Lucchi
2008, gennaio
2008, marzo
2008, aprile
  Inaugurazione: 11 aprile 2008
Milano (Italia), Triennale, Palazzo dell'Arte
Fondazione La Triennale di Milano
Gadola Manutenzioni, Milano

Panche e tavolini in ferro accostati al bancone: Gadola Manutenzioni
Cuscini delle panche in ferro: Eco-Feutre
Banconi bar: Way allestimenti
Attrezzature cucina: Angelo Po
Tavoli in vetro: Unifor
Sedie: vari fornitori
Sgabelli: Magis
Lampade Flora e Fauna: Produzione Privata
Lampade per la cucina: iGuzzini
Lampade a soffitto per la sala : Simes

J. Pellissier, Triennale, Cracco chef di design, "Italiaoggi", 13 febbraio 2008, p. 19
M. Proietti, In Triennale con pasta e fagioli, "Corriere della Sera", 13 febbraio 2008, p. 19
A regola d'arte, "Abitare", n. 482, maggio 2008, pp. 187-193
Sala: 260 mq
Cucina: 45 mq
Nel 2009 il Cracco Coffee Design ha cambiato nome ed è stato denominato Triennale Design Cafè.
Con l’apertura del Cracco Coffee Design alla Triennale di Milano anche il food diventa un evento culturale, così come in diverse altre istituzioni culturali mondiali ed europee, da Bilbao al castello di Rivoli.
Cultura vuol dire oggi intrattenimento, e non si può rinunciare alla raffinatezza del cibo nell’organizzazione di eventi culturali.
Il Cracco Coffee Design sostituisce il Coffee Design, rinnovando gli ambienti disegnati cinque anni fa, e ribadisce l’impegno della Triennale a farsi stimolatore culturale con ritmi serrati in continuitĂ .
Il Coffee Cracco è una caffetteria ma anche un luogo di esposizione. Tutto si svolge sui lunghi banchi che organizzano lo spazio e sono l’elemento caratterizzante: su questi vengono serviti i raffinati piatti di Cracco e anche esposti gli oggetti  selezionati per mostre  temporanee a tema.
La cucina è aperta e visibile, così che la preparazione dei piatti diventa essa stessa un evento. E’ separata dalla sala da una grande vetrata trasparente e attrezzata con tutte le tecnologie necessarie alla preparazione sul posto dei piatti.
I posti a sedere sono aumentati, sono oggi 130 contro i circa 80 della precedente disposizione.  I visitatori saranno liberi di scegliere diversi modi di utilizzo dei servizi della caffetteria, sedendosi  ai tavoli rotondi con le sedie diverse, ai tavoli con panche nelle nicchie, al grande tavolo centrale con gli sgabelli, o servirsi al banco in piedi o seduti.
L’ambiente del Cracco Coffee Design è molto chiaro, con i nuovi arredi bianchi e, secondo la tradizione della Triennale, con tutte le sedie diverse.
(Michele De Lucchi, 8 febbraio 2008)
   
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Ph. Alessandra Chemollo, fotografia digitale
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Ph. Alessandra Chemollo, fotografia digitale
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Ph. Alessandra Chemollo, fotografia digitale
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Ph. Alessandra Chemollo, fotografia digitale
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Ph. Alessandra Chemollo, fotografia digitale
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Ph. Alessandra Chemollo, fotografia digitale
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Ph. Alessandra Chemollo, fotografia digitale
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Autogrill, Carlo Cracco, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Michele De Lucchi, matita su carta
 
Michele De Lucchi, con Giovanna Latis e Agnieszka Burdajewicz, Cracco Coffee Design, Fondazione La Triennale di Milano, Milano (Italia), Palazzo dell'Arte, 2008
Michele De Lucchi, matita su carta
 

indietro

torna alla ricerca


invia e-mail con PDF

download PDF