Museo Piazza
Edifici per attivitĂ  culturali e ricreative - Centri polifunzionali
Michele De Lucchi
2008, marzo
2008, luglio
non realizzato
Mercatale Genga, Ancona (Italia)
ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi
2.500 mq

Progetto: Michele De Lucchi
Team di progetto: Marcello Biffi, Davide Angeli, Francesco Faccin e Mercedes JaĂ©n Ruiz

Padiglione in legno e vetro, per la comunicazione e la valorizzazione del territorio marchigiano, comprendente centro informazioni generale sulle Marche, biglietteria per le Grotte di Frasassi, bookshop, vendita prodotti tipici, esposizioni temporanee sull’eccellenza marchigiana.
Tutto il padiglione è costruito attorno ad un’opera permanente dell’artista marchigiano Tullio Pericoli, rappresentante il territorio delle Marche.

La regione Marche è un museo a cielo aperto. Come tale, ha bisogno di un punto nevralgico di informazione a cui il turismo possa fare riferimento e che rappresenti una nuova cultura museale aperta al paesaggio e all’architettura.
Il Museo Piazza si chiama così perché è la piazza delle Marche, il luogo in cui le persone si incontrano per acquisire informazioni sul grande patrimonio storico e culturale della Regione, e da cui si muovono per visitarla.
Situato a Marcatale Genga, raccoglie il turismo delle Grotte di Frasassi, pari a circa 300.000 persone all’anno, e lo distribuisce verso le altre località di interesse turistico.
L’architettura è costruita intorno ad un’opera di Tullio Pericoli - artista di origini marchigiane -, un bassorilievo di grandi dimensioni che rappresenta la sua terra.
I pannelli inclinati in legno sono appoggiati direttamente all’edificio e si integrano con il paesaggio circostante, sia architettonico che naturale. La lavorazione del legno lamellare ha una tradizione di eccellenza proprio in questa regione.
Il vetro e i frangisole schermano l’irraggiamento solare e consentono di ammirare l’arte anche dall’esterno. All’interno, il padiglione si sviluppa con rispetto intorno all’opera di Pericoli, che da ogni punto è visibile nella sua completezza. Costuito su due piani, accoglie al livello di terra i servizi (biglietteria, info point, esposizione dei prodotti tipici e di eccellenza della Regione) e la caffetteria. Dall’esterno una lunga passerella sbarca al secondo livello, in un punto centrale di osservazione del grande pannello, attorno al quale si sviluppa uno spazio per esposizioni temporanee.
Il Museo Piazza è un luogo di osservazione delle Marche: simbolicamente accoglie l’opera, il paesaggio delle Marche, e ne diffonde la bellezza.


As an open-sky museum, the Marche region of Italy needs a tourist information nerve-centre to represent a new culture open to landscape and architecture.
The Museo Piazza is so called because it is the piazza of the Marche region, where people meet to get information on its splendid historic and cultural heritage, and from which they set out to visit it.
Situated at Marcatale Genga, the new facility welcomes tourists wishing to visit the Frasassi Caves, which attract some 300,000 people a year, and then also directs them towards other sights of interest in the Region.
The architecture is built around a work by Tullio Pericoli, an artist who comes from the Marche himself. The work consists of a bas-relief representing his home region.
The wood inclined panels enliven the façades and blend with the surrounding architectural and natural landscape. Lamellar wood processing in fact enjoys a tradition of excellence in this part of Italy.
The glass and louvres screen the sun’s rays and enable the artwork to be admired from the outside too. Inside, the pavilion is developed to enhance Pericoli’s creation, fully visible from all points. Constructed on two floors, its ground level accommodates the services (ticket office, info point, display of traditional products of excellence from the region) and the cafeteria. From the outside, a long walkway leads to the second floor, with a favourable view of the large panel, around which a temporary exhibition facility is developed.
The Museo Piazza is thus a centre from which to admire the Marche. Symbolically, it houses Pericoli’s work and the landscape of the Marche and reflects their beauty.

   
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
Modello
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
Modello
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
Michele De Lucchi, matita su carta
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
Michele De Lucchi, matita su lucido
 
Museo Piazza, ComunitĂ  Montana dell'Esino - Frasassi, Mercatale Genga, Ancona (Italia), 2008 - non realizzato
Michele De Lucchi, china su lucido
 

indietro

torna alla ricerca


invia e-mail con PDF

download PDF