discorso del Designer in Generale
sulla ricerca architettonica
sulla mia Produzione Privata
sull’ecologia del design
sul disegno a mano libera
sulla luce
sul progetto del Traliccio Enel
su Memphis
sulla nuova immagine delle Poste Italiane

 


discorso del Designer in Generale

Ascoltatemi - Ascoltatemi!
Io sono un Designer in Generale e in Generale un Designer.
Io dono al mondo la bellezza delle cose utili.
Io sono pagato perché voi possiate vivere nel bello - nel comodo - nel soffice - nel funzionale - nel colorato - nell’allegro.
Io sono con voi alla ricerca dell’equilibrio e dell’armonia tra il bello artistico e il bello naturale.
Io vi arredo le città - le campagne - il paesaggio - le strade - i palazzi - le case - le stanze - i cessi - le cucine - i tavoli - le sedie - le forchette - i piatti - i cibi - le idee - i gusti - i pensieri - la cultura.
Io vi disegno.
Io designer amo la natura e combatterò fino all’ultimo con tutte le mie forze per difendere l’azzurro dei cieli - il blu degli oceani - il verde dei prati - il bianco delle nevi - il rosso del tramonto.
E così facendo difendo voi, uomini, perché anche voi siete natura e vivete nutrendovi dei saporiti frutti degli orti, del latte delle pigre vacche brucanti le fresche radure.
Fate largo al designer.
Lasciate a me la tecnologia che io saprò sfruttare perché possa essere utile e non dannosa. Affidate a me i vostri problemi - io li risolverò - io - io solo - e non fidatevi di nessun altro.

Michele De Lucchi
Milan Triennale, September 1973